Quale è l’impatto dell’IMC sulla vostra salute?

Quale è l’impatto dell’IMC sulla vostra salute?


È stato un belga, Adolphe Quetelet, ad inventare l’IMC (Indice di Massa Corporea) nel 19° secolo. È stato ampiamente impiegato poi nel 1997 dall’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità.

Un IMC definisce le norme di corpulenza in funzione dell’altezza e del peso degli individui. Queste norme sono divenute dei riferimenti per conoscere i rischi dell’IMC sulla salute.

Denutrizione, magrezza e salute

Al di sotto di un IMC di 18, si parla di magrezze. Se l’IMC scende al di sotto di 16,5 si entra nella categoria della denutrizione. In Francia, il 3,5% della popolazione ha un IMC inferiore a 18,5. Ma che cosa significa?

La denutrizione significa che gli apporti nutrizionali sono insufficienti paragonati al dispendio di energie dell’organismo. Questo causa una sensazione di agitazione. A livello della salute fisica, essere in zona di magrezza o di denutrizione significa che le difese immunitarie sono ridotte. In altri termini, le persone in questi range sono più spesso malate.

La salute mentale è anch’essa interessata. Effettivamente, le persone in denutrizione sono più spesso vittime di stati depressivi e di alterazione della qualità di vita. La denutrizione conosce delle patologie come l’anoressia mentale o i disturbi alimentari.

Se il vostro IMC è inferiore a 18, vi consigliamo vivamente di rivolgervi ad un professionista della salute.

Obesità, sovrappeso e salute

Una persona è in sovrappeso quando ha un IMC superiore a 25. Una persona viene considerata obesa quando l’IMC è superiore a 30. Questa obesità conosce diversi livelli: obesità moderata, severa e morbida. Nel 2012, in Francia, più di 21 milioni di francesi sono in sovrappeso, cioè quasi il 60% della popolazione.

Essere obesi, o in sovrappeso, causa problemi di salute che non sono da sottovalutare: